Completamente bruciato al lavoro ma non so come continuare

so_burnt_out 08/14/2017. 14 answers, 26.289 views
software-industry burnout

Ho 30 anni, sono sposato con un paio di bambini. Ho lavorato in un'azienda negli ultimi 3 anni. L'anno scorso la nostra azienda ha acquistato un concorrente che stava avendo problemi finanziari e licenziato la maggior parte degli sviluppatori (5), ma ne ha tenuto uno che si è dimesso poco dopo.

Per l'anno passato, ho lavorato facendo più lavori cercando di colmare le lacune. Da gennaio, ho lavorato 7 giorni alla settimana in media per circa 70-80 ore settimanali e questo sta iniziando a influenzare il mio lavoro, come sto facendo ora degli errori evidenti.

Ho sentito parlare di burn out prima, ma non ho capito che era una cosa reale. Non l'ho mai passato prima. Non so come uscire da questo solco. La mia famiglia mi ha supportato molto e mi sento così male a farcela. Non sono più divertente essere in giro e mi sento come se fossi in breve cambiandoli.

È una piccola compagnia, di persone buone, che soffrirebbe molto se me ne andassi. Finanziariamente, le loro mani sono legate e se potessero assumere programmatori aggiuntivi per aiutare, lo farebbero. È molto probabile che tra un mese o due ci troveremo in una situazione finanziaria molto migliore.

Oltre ai problemi di lavoro, ci sono stati numerosi problemi di salute familiare tra cui la morte e la malattia in famiglia e un aborto spontaneo.

Non ho avuto tempo personale negli ultimi due anni - ho avuto giorni di malattia e giorni di dolore, ecc. Nelle ultime settimane ho avuto mal di testa che stanno progressivamente peggiorando sempre di più.

Qualcuno ha mai passato questo? How can I keep going? Non voglio davvero andarmene perché sento che metterei a repentaglio la compagnia e il sostentamento di tutte le persone che ci sono dentro.

Edit: c'è stata qualche domanda su quale sia la vera domanda; Speravo di vedere se qualcuno che l'ha sperimentato avesse mai trovato il modo di superarlo . Preferirei idealmente trovare un modo per finire un ultimo progetto prima di prendermi una pausa, ma sempre più vedo (e lo sono ancora di più da queste risposte) che non posso. Voglio ringraziarvi tutti individualmente per aver trovato il tempo di rispondere.

4 Comments
46 enderland♦ 07/26/2017
Cosa stai chiedendo specificamente qui? Vuoi sapere come lasciare la tua azienda? Come ridurre le tue ore? Come affrontare il tuo lavoro ed essere in grado di mantenere l'equilibrio tra lavoro e vita privata? Non è chiaro quale sia il tuo obiettivo specifico a meno di "aiuto!" che non è veramente rispondente senza un goal .
4 Gnudiff 07/26/2017
non lo vedo come fuori moda OP sta chiedendo come può continuare a lavorare sotto il burnout. la risposta è che non può, ma la maggior parte delle risposte indica anche cosa dovrebbe invece fare
5 Monica Cellio♦ 07/27/2017
Molti suggerimenti per so_burnt_out sono stati spostati in chat . Si prega di discutere idee lì o pubblicare le risposte qui. I commenti servono a migliorare la domanda, non a discuterne o rispondervi. Grazie.
Mołot 07/31/2017
E 'stato pagato questo straordinario? Hai diritto al rimborso degli straordinari, in base alle ore? Se quest'ultimo, forse hai diritto a circa un anno con loro pagando, ma senza alcun requisito per fare qualsiasi lavoro? Sai cosa dice la legge nella tua zona? In che giurisdizione sei?

14 Answers


thebluefox 07/30/2017.

Questa domanda è difficile da leggere - ho vissuto esperienze simili a te, anche se in circostanze diverse. La risposta alla tua domanda;

How can I keep going?

DON'T

O almeno - non nelle circostanze attuali. È chiaro che ti sei spinto il più lontano possibile. Sembra che non ci sia nient'altro che you specifically possa you specifically dare che possa migliorare la situazione.

Devi forzare un cambiamento in qualche modo, il modo in cui lo vedo è che hai due opzioni;


Quit

Al momento non hai assolutamente alcun rapporto lavoro / vita, ed è chiaro che lo stress del lavoro sta iniziando a influenzare in modo significativo la tua salute. No job is worth this - non importa quanto ti dispiaccia per il tuo datore di lavoro, nessun lavoro merita di ammalarsi. Soprattutto quando hai una famiglia e un padre malato da considerare.

Dato il pensiero semplice del lavoro ti fa sentire male (una posizione in cui sono stato anche io) - questa è la scelta più ovvia, e quella che dovrebbe portarti il ​​più grande miglioramento.

Ovviamente però, smettere di lavorare non dovrebbe mai essere preso alla leggera e raccomanderei di provare ad avere un altro ruolo sul posto il prima possibile.


o; Force a change at work

Potresti sentire smettere di fumare non è un'opzione data la tua relazione con il tuo datore di lavoro e l'empatia che provi per la loro situazione. Questo è ammirevole, ma se hai intenzione di rimanere nel tuo lavoro, devi avere una discussione sincera e approfondita con il tuo capo.

Devi essere onesto con loro, e spiegare che sei oberato di lavoro e sull'orlo di bruciare completamente. Se sei la figura chiave che sembra, il tuo datore di lavoro dovrebbe essere abbastanza intelligente da lavorare per risolvere questi problemi e alleviare una parte della pressione.

L'ultima cosa che vorranno è che tu esca, quindi tieni le carte in questo senso.


La cosa più importante da capire è che, per quanto importanti pensiate che siano i clienti, e tanto pressanti quanto pensate siano i loro problemi, niente vale la pena sacrificare la vostra salute. Soprattutto non nel nostro lavoro.

Il mondo non smette di girare se te ne vai, la tua preoccupazione principale è il tuo benessere e quello della tua famiglia - tutto il resto arriva secondo.

Edit:

Volevo solo raccogliere un suggerimento da Julia nei commenti - se hai bisogno di più tempo lontano dal lavoro per avere la testa dritta, allora prendilo. Non sono sicuro di quale paese ti trovi, ma qualsiasi dottore dovrebbe essere in grado di firmarti per una settimana o due, data la quantità di stress a cui sei sottoposto.

Per favore, per favore, non pensare che prendere del tempo, o semplicemente dire che non puoi farlo più, è un segno di debolezza. It's not . È un miracolo che tu sia arrivato così lontano sotto le tue circostanze, molte persone avrebbero gettato la spugna mesi fa.

5 comments
49 Julia Hayward 07/26/2017
Questo, assolutamente. La lealtà è una grande virtù, ma se a volte ci fa prendere decisioni sbagliate. Prendersi del tempo per tornare nello spazio di testa giusto per andare avanti in un momento futuro è la cosa migliore che puoi fare per il tuo datore di lavoro. Immaginare qualcosa di importante perché sei mentalmente in cattive condizioni è peggio per loro. Rendersi definitivamente ammalato, o smettere del tutto, è molto peggio per loro.
46 TomTom 07/26/2017
NON USCIRE - andare in congedo per malattia. È possibile fare un caso di questo problema essendo la responsabilità del datore di lavoro. A seconda della legislazione che è tra cattiva e molto cattiva per loro - e buona per te.
29 Jan Doggen 07/26/2017
Suggerirei di prendere alla Force a change at work letteralmente: basta dire che dalla data X (non più lontano di 2 settimane da oggi) lavorerai solo 5 giorni e 45 ore alla settimana. E attenersi ad esso.
3 Luaan 07/27/2017
@JuliaHayward Se sei più fedele al tuo datore di lavoro che a te, è una lealtà sbagliata. Non sembra che il datore di lavoro si preoccupi troppo dell'OP - o non si realise cosa gli sta facendo il carico di lavoro. In tal caso, comunicare i problemi al datore di lavoro è essenziale. Se dice "gestiscilo", è ora di andarsene.
2 Julia Hayward 07/27/2017
@Luaan True. Potrebbe anche darsi che anche il boss dell'OP si stia bruciando con il sovraccarico derivante da questa acquisizione mal concepita. Oppure potrebbe essere fuori dalla sua profondità, o in completa negazione di quanto sia grave la situazione. Concordato che comunicare la situazione è prezioso, ma l'OP deve anche essere in grado di uscire dalla situazione se non cambia immediatamente per qualsiasi motivo.

Richard U 07/26/2017.

Ho passato questo e al momento pensavo ancora di essere alto 12 piedi e a prova di proiettile.

Non ho ascoltato i segni e ho finito per distruggere la mia salute, la mia carriera e la mia famiglia. Spero di avere la tua attenzione a questo punto perché la tua situazione è quasi ESATTAMENTE uguale alla mia, fino all'aborto.

Ecco cosa devi fare:

  • Fai un passo indietro. Se hai qualche malattia o tempo di ferie, inizia ad usarlo NOW , anche se hai bisogno di entrare per disabilità a breve termine, DO IT NOW
  • Riconnettiti con la tua famiglia. Tutto questo stress deve mettere a dura prova le tue relazioni. Anche se i tuoi amici e la tua famiglia sembrano capire ora, si bruceranno quando si tratta di trattare con te in questo stato. Di nuovo, questo è successo a me.

È importante iniziare a fare queste due cose prima perché non sei utile a nessuno se arrivi al punto in cui non puoi più funzionare. La tua famiglia e i tuoi amici ti supporteranno se fai un passo indietro per la tua salute. Se non lo fai, diventeranno come la famiglia e gli amici dei tossicodipendenti. Cominceranno a pensare "Non posso salvarlo da se stesso" e uno per uno, si allontaneranno da te.

  • Renditi conto che questo è un lavoro, non la tua vita. La tua vita è il tuo papà, tua moglie e il resto della tua famiglia e dei tuoi amici. Puoi sempre ottenere un altro lavoro, ma provare a rimpiazzare i tuoi cari perduti a causa di un senso di onore sbagliato è impossibile
  • Mentre la saggezza generale è che non esci mai a meno di avere un altro lavoro in fila, potresti già essere troppo bruciato per essere in grado di ottenere un altro lavoro. Di nuovo, ero nei tuoi panni. Avrei avuto gravi attacchi di panico ogni volta che provavo a scrivere il codice, anche sui miei progetti personali. Considera di smettere, di riprendere e POI trovare un nuovo lavoro
  • Rete con amici e familiari per vedere se possono aiutarti a trovare una nuova posizione per te.
  • Capisci che mentre i tuoi colleghi possono essere brave persone, non saranno lì per raccogliere i pezzi quando alla fine si risolveranno. Se la società va sotto, troveranno altri lavori. NOT gettarti sotto un autobus per loro.
  • Prendi tempo per il rinnovo. Se sei una persona religiosa, ricollegati con la tua organizzazione religiosa, sia essa una chiesa, un tempio, una moschea, eccetera. In caso contrario, prendere in considerazione la meditazione o altre tecniche di rilassamento.
  • SEEK PROFESSIONAL HELP Ottenere una diagnosi su cosa sta succedendo e seguire i consigli dei medici. Non sono un medico o uno psichiatra, ma vedo in te i segnali di avvertimento che ho ignorato in me stesso. Chiedi aiuto NOW

Soprattutto, capisci che non sei alto un metro e sei a prova di proiettile. Stai già spingendo oltre i tuoi limiti e probabilmente continuerai a subire gravi danni alla salute e alle relazioni.

Ecco cosa mi è successo alla fine.

  • Ictus
  • La moglie ha avuto un aborto su tutto lo stress
  • Esaurimento nervoso
  • Disturbo di panico grave sviluppato
  • Attacco di cuore
  • Alta pressione sanguigna
  • Il diabete passò da una dieta controllata a una furia senza controllo
  • Perso tutti tranne 1 dei miei amici
  • senza lavoro per 5 anni
  • divorzio

Per favore, abbi cura di te stesso, non commettere gli stessi errori che ho fatto.

5 comments
51 mutt 07/26/2017
Grazie per la tua coraggiosa onestà @RichardU. Ciò richiede coraggio per condividere con gli altri e, si spera, aiuterà gli altri a non cadere nello stesso errore. Bravo al tuo coraggio!
11 Nino Škopac 07/26/2017
come stai ancora vivo?
20 Richard U 07/26/2017
@ NinoŠkopac Spesso mi faccio la stessa domanda.
56 WernerCD 07/27/2017
Perché è 11'5 e Bullet Resistant.
19 JackArbiter 07/27/2017
Non penso mai a Richard come a un ammonimento; Penso a lui come ad un esempio che puoi trascinarti attraverso l'inferno e poi uscire dall'altra parte per quanto fantastico sia ora Richard.

user6697063 07/26/2017.

Tell work everything. Di 'loro esattamente quello che hai detto qui. Se cercano di diminuire quello che stai dicendo "è solo una brutta giornata", quindi chiariscilo di nuovo, e cosa succederà se non ti prendono sul serio.

Non è il modo in cui ognuno di noi è abituato a trattare con i nostri superiori, ma qui è meglio per te ed è meglio per il tuo datore di lavoro. Lascialo a loro per creare alloggi per te: sono i loro affari (letteralmente). Ci saranno quasi sicuramente molte più opzioni di quante tu possa pensare in questa situazione, perché hanno più informazioni di te sul business.

Che ci crediate o no, siete in una posizione negoziale incredibilmente forte qui: sapete cosa dicono di scegliere una lotta con qualcuno che non ha nulla da perdere. È anche una semplice posizione negoziale (il semplice non sempre va d'accordo con il forte, ma qui lo fa): sai esattamente cosa potrebbe fare l'altra parte (accontentano il tuo esaurimento o no), e quale sarà la tua risposta in caso per caso, entrambi i risultati probabili rappresentano un miglioramento rispetto alla situazione attuale.

Devi scoprire se sono persone ragionevoli (la maggior parte lo sono) e, in tal caso, se sono abbastanza creative e fantasiose da lavorare per una soluzione ai tuoi problemi (la maggior parte non lo sono). Se sono entrambe queste cose, allora c'è una buona possibilità che tu possa continuare. Se falliscono in entrambi i casi (male o bello ma inadeguato), allora devi uscire.

Tutto ciò che devi fare a sua volta è di essere sincero. Non accettare cose come solo offerte di retribuzione o stato, ma con tutto il resto rimane lo stesso. Non sono ciò di cui hai bisogno ora, e non ti faranno sembrare sincero se sembri allettato da loro.

Vuoi tempo e spazio per recuperare. Offri loro l'opportunità di offrirti controllo e flessibilità. Rifiuta qualsiasi cosa abbia l'odore di zoppicare. Se ti offrono questo, quando ritorni la tua reputazione sarà migliorata, come un dipendente sincero, forte, dedicato e rispettoso. Se non ti offrono qualcosa di significativo, allora trarrai vantaggio dall'aver certo la scelta giusta quando sei uscito dall'azienda.

Non sottovalutare la mancanza di comunicazione in un ambiente aziendale. È incredibilmente comune che i manager non si accorgano di queste cose: può essere molto difficile giudicare, da una posizione manageriale, la differenza tra agitare e annegare.

In bocca al lupo.

4 comments
14 StephenG 07/27/2017
Devi scoprire se sono persone ragionevoli. Stavano progettando di utilizzare un dipendente per svolgere il lavoro di five dipendenti! Questo non è un segno di persone ragionevoli. Stanno facendo lavorare un dipendente 7 giorni a settimana! Sono tutti segni di persone sfruttatrici che non danno rammarico.
4 Volker Siegel 07/27/2017
@StephenG I potrebbe essere causato dal fatto che la società si trova in una situazione disperata (percepita) a un certo livello - il CEO potrebbe trovarsi in uno stato di panico che combatte molti problemi che sono in realtà più urgenti - cose come non diventare insolventi durante il resto del settimana. Può, infatti, essere perfettamente ragionevole e molto consapevole di presentare segni di sfruttamento. E sentirsi estremamente contrariato per la situazione. (Come sempre: nessuna necessità di assumere malizia di default)
3 user6697063 07/28/2017
Immagino che almeno se non provi a ragionare con la gente perché ritieni che siano irragionevoli, allora non sarai mai smentito!
1 AllTheKingsHorses 07/28/2017
@VolkerSiegel Bene, l'alternativa alla malizia come il rasoio di Hanlon è la stupidità. Ma davvero, in questa situazione penso che la combinazione del rasoio di Hanlon e della terza legge di Clarke si applichi: ogni stupidità sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla malizia.

Nebr 07/26/2017.

Finanziariamente, le loro mani sono legate e se potessero assumere programmatori aggiuntivi per aiutare, lo farebbero. È molto probabile che tra un mese o due saremo in una situazione finanziaria molto migliore, ma io ... non posso spingermi a continuare.

No. Just No.

Anche le piccole aziende non sono legate in questo modo. Se è molto probabile che l'azienda stia meglio in uno o due mesi, dov'è ora il problema di assumere programmatori aggiuntivi? Sono solo due mesi, giusto? Assumere un programmatore per altri due mesi equivale approssimativamente al prezzo di una nuova macchina compatta, quindi qualcosa anche a una persona come me potrebbe pagare, tanto meno un'azienda.

Se non lo fanno, è molto probabile che in un mese o due nulla sarà cambiato. Hanno solo una gestione ridicolmente cattiva, lasciando che la situazione vada avanti per sette mesi o anche più e non sostituendo gli sviluppatori (non hanno provato a riprendersi quelli vecchi?). E ovviamente hanno messo tutto il peso su di te e non gliene importava più.

Ho visto situazioni del genere una o due volte nella mia vita. Non sono mai andati bene. Se una società è gestita con questa quantità di disprezzo per quanto riguarda la salute e il benessere dei dipendenti, ed è ancora sull'orlo della bancarotta, è solo una questione di tempo prima che tutto si rompa.

Basta non commettere l'errore del giocatore d'azzardo, che pensa che sicuramente, dopo la prossima partita, tutto andrà meglio. Potrebbe essere, ma è molto probabile che tutto peggiori. E questo è un caso. Se il tuo lavoro è di così grande importanza che dipende dall'esistenza dell'azienda, in realtà avrebbero dovuto ottenere qualche programmatore in più mesi fa. Qualsiasi gestione ragionevole avrebbe fatto questo anche in situazioni finanziarie strette. Se preferiscono sfruttare i loro dipendenti fino a quando non si esauriscono, meritano la chiusura.

4 comments
18 Steve Jessop 07/26/2017
"dov'è il problema di assumere programmatori aggiuntivi ora" - per essere precisi, hanno persuaso voi (l'interrogante) a procedere sulla base del fatto che sono solo altri 1-2 mesi e poi tutto va bene, ma non sono stati in grado per convincere chiunque stia finanziando la compagnia. Potrebbero essere gli investitori, il direttore della banca, il contabile interno, ma qualcuno ha detto "Non sono convinto". Quindi se scoprono che non possono spendere in base al fatto che andrà tutto bene tra 1-2 mesi, forse non dovresti rovinare la tua salute neanche su quella base!
4 waka 07/27/2017
Avrei votato questa volta due volte se potessi. Nessuna azienda al mondo può essere finanziariamente in una situazione così terribile da non potersi permettere di assumere almeno un altro sviluppatore proprio ora, ma potrebbe farlo in "uno o due mesi". Sai cosa stanno pensando? "Ehi, funziona, vero? Sicuramente, so_burnt_out ha molto da fare, ma non si lamenta, quindi non cambieremo nulla". Inoltre, nessuna azienda può essere così grande da valere la pena rischiare la salute e il benessere della tua famiglia.
2 HLGEM 07/27/2017
Ci vorranno 1-2 mesi per assumere qualcuno, quindi questa è una scusa.
2 aleppke 07/28/2017
Così tanto. Trovo difficile credere che possano permettersi di pagarti per 30-40 ore di straordinario ogni settimana e non essere in grado di permettersi di assumere un altro programmatore per affrontare quelle ore a un ritmo normale. A meno che la tua azienda non ti stia pagando affatto per OT, nel qual caso, trovo difficile giustificare il continuare a fare quel tanto sforzo in più quando sta influenzando in modo così sfavorevole la tua salute, la tua vita personale e ora anche la tua vita professionale.

gnasher729 07/26/2017.

C'è un fatto molto semplice e semplice qui: non puoi andare avanti così. Questo è un fatto. Non c'è bisogno di discuterne. Qualsiasi risposta che potrei darti o che potresti dare a te stesso che ignora questo fatto è inutile. Quindi questo è il punto di partenza. (C'è l'alternativa che ti uccidi andando avanti nel tuo lavoro come fai ora, non lo prenderò in considerazione).

Quindi la prima cosa che fai è prendersi un paio di giorni di ferie da recuperare e poi passare a una settimana di quaranta ore. Cosa ne pensa il tuo datore di lavoro? Non importa Se non gli piace, possono licenziarti, ma questo non porterà a termine il lavoro, vero? E potresti averlo capito da solo, ma hai fatto più lavoro in quaranta ore che in 60 ore.

E poi hai due possibilità: o cerchi un nuovo lavoro e parti non appena ne hai trovato uno. O dai al tuo datore di lavoro la possibilità di sistemare la situazione. Assumendo persone competenti che possono fare il lavoro e assumerle MOLTO RAPIDAMENTE.

Allora, e la tua azienda e i tuoi clienti? Tu risolvi i tuoi problemi. L'azienda può risolvere i suoi problemi e i clienti risolvono i loro problemi. Tu sei responsabile per te stesso. Qual è la cosa peggiore che può accadere? La società potrebbe andare sotto. Immagino solo la canzone più triste del mondo suonata sul violino più piccolo del mondo ... Se vanno sotto perché te ne stai andando, lo meritano francamente. D'altra parte, potresti ammalarti seriamente, tua moglie ti divorzi, non rivedrai più i tuoi figli, perderai la tua casa e finirai per strada se continui così. Bene, questa è una scelta. Scegli te stesso e la tua famiglia.

3 comments
14 Erik 07/26/2017
Vale la pena sottolineare che l'alternativa di "lavorare da soli fino alla morte" non è un'iperbole. Succede davvero. en.wikipedia.org/wiki/Kar%C5%8Dshi
1 trichoplax 07/29/2017
"fai più lavoro in quaranta ore che in 60 ore" - questo punto controintuitivo va detto più spesso. Non solo ottieni più risultati all'ora, ma più in totale.
gnasher729 07/30/2017
@trichoplax: la maggior parte delle persone farà più lavoro in UNA settimana a 60 ore di una settimana di 40 ore. A circa sei settimane raggiungi il punto di pareggio in cui 6 x 60 ore e 6 x 40 ore ottengono la stessa quantità di lavoro svolto. Ma dopo quelle 6 settimane hai un dipendente totalmente esaurito o un nuovo dipendente.

user74614 07/26/2017.

Questo probabilmente suonerà duro ma eccolo qui:

Per quanto riguarda la tua famiglia: "Mi sento come se fossi in grado di cambiarli". Sei. Non c'è un modo carino per rivestirlo di zucchero. Ti sei allargato troppo al lavoro e la tua famiglia sta decisamente perdendo per questo. Sei così bruciato che sei a malapena in grado di stare insieme, e in questo caso non puoi offrire alla tua famiglia il tempo e la connessione emotiva che (e tu!) Meriti. È meraviglioso che la tua famiglia sia stata così solidale fino ad ora, ma fai attenzione che è molto difficile per la tua famiglia sopportare la tua assenza funzionale, e quella dinamica può avere conseguenze durature.

Riguardo alla tua ragione per non smettere: "È perché è una piccola azienda, di brave persone, che soffrirebbe molto se me ne andassi". La potenziale sofferenza della compagnia non è una tua responsabilità. Non è così. I proprietari e la direzione hanno la responsabilità di assicurarsi che abbiano la forza lavoro in atto per consegnare il loro prodotto e hanno fallito al 100% in questo senso. Semplicemente non puoi fare il lavoro di 6 persone! Il fatto che la tua azienda ti abbia messo in questa posizione è terribile, ma sentirti responsabile di portare le loro decisioni sbagliate to this extent è semplicemente sconcertante.

In effetti possono essere brave persone che might soffrire se te ne vai, ma tu sei presumibilmente anche una brava persona, e stai soffrendo (insieme alla tua famiglia e ad altri tuoi cari) a causa del peso schiacciante che il tuo datore di lavoro ha posto su di te.

Non penso che tu possa stare con questa azienda (anche se negozi una lunga pausa per riprendersi dal tuo stato attuale) poiché hanno dimostrato di non avere alcun senso o preoccupazione di base quando si tratta del tuo carico di lavoro e della salute (e forse anche degli altri dipendenti allo stesso modo) ed è molto probabile che alla fine tornerai alla stessa dinamica.

Penso che la soluzione migliore sia lasciare questo lavoro al più presto, prendere un congedo prolungato per te stesso, e quando sei truly grado di tornare al lavoro, trova un nuovo datore di lavoro.

1 comments
trichoplax 07/29/2017
"che ti senti responsabile di portare le loro decisioni sbagliate in questa misura è semplicemente sconcertante" - è molto probabile che questo comportamento non sia affatto tipico dell'autore della domanda, e che se non fossero bruciati vedrebbero immediatamente che questo non è qualcosa sopportare. Essendo questo giudizio di nuvole troppo estese, che è solo un motivo in più per prendere il consiglio di questa risposta.

Tschallacka 07/30/2017.

Se ami il lavoro, le persone e ha un grande futuro davanti a te, puoi farlo per attenuare il tuo stress:

Limiti difficili

Limiti duri sulle ore spese

Ti dai un limite, dici: lavorerò solo 36 ore. quando finisce la mia giornata, finisce. Non importa se la stanza del server brucia, i clienti non possono pagare o la dannata cosa non è ancora finita.

Tieniti a quel limite difficile. Comunicate al vostro capo che questo è un limite difficile che state ponendo per mantenere la vostra sanità mentale finché non può assumere un aiuto per risolvere questo problema per alleviare il carico di lavoro.

Dare priorità

Sysadmin, amministratore del server, ecc. Tutti i nuovi ruoli che non sono la tua competenza chiave, lascia che siano in fondo alla tua lista di priorità. Dì al tuo capo: non ho la minima idea di come configurarlo. Posso google, passare 8 ore a comprenderlo, nel frattempo spezzerò un sacco di cose sperimentando, e non posso garantire che funzionerà bene e stabile perché non ne so abbastanza di quel campo di competenza . Mentre sto facendo ciò non riesco a sistemare il sito web danneggiato, i clienti non saranno in grado di pagare, ecc ... Suggerisco al tuo capo di fare esattamente la stessa cosa che stai facendo: google e sperimentare.

Blocca email di lavoro

Non installare email di lavoro sul telefono privato. Lascia il telefono di lavoro al lavoro.

Comunicare al capo non sarà disponibile durante il tempo privato.

Trova un progetto

Trova un progetto privato per il tuo privato che ti porti piacere. Che si tratti di un progetto di codifica come una modifica di Minecraft, un sito web personale, un gioco Android, ecc. O un progetto manuale, rinnovando la casa, ripiantando il giardino, restaurando un'auto, dipingendo le figure di Warhammer solo per divertimento, qualcosa da guardare avanti fino a quando arrivi a casa.

Camminare

Camminare almeno un'ora al giorno. Niente telefono, niente musica, niente compagnia. Sii solo, cammina nella natura dove puoi vedere gli alberi. Alberi e verde alleviare lo stress.

Dormire

Dormire a sufficienza. Andare a letto in orario, non utilizzare il cellulare o il computer almeno due ore prima di andare a letto o a letto. Leggi roba o fai la tua passeggiata prima di andare a letto.

5 comments
9 Roland 07/26/2017
OP ha bisogno di divertimento nel suo tempo privato, ma un progetto che coinvolge un PC non sembra una buona scelta se si trova nel settore del software. Dovrebbe invece fare cose divertenti con la sua famiglia. Magari fai del giardinaggio, della lavorazione del legno, vai all'opera, ..., fai qualunque cosa faccia galleggiare la sua barca, ma preferibilmente non davanti a un PC.
7 Tschallacka 07/26/2017
Quando ero nel punto esatto in cui si trovava l'OP, era la mia mod di minecraft che mi ha salvato la sanità mentale. È stato un progetto di programmazione divertente, senza pressioni e riacceso il mio amore per la programmazione. Se OP è un programmatore perché ama la programmazione, allora potrebbe essere quello di cui ha bisogno per riaccendere la sua passione. Se è un programmatore perché è un buon lavoro retribuito, l'opera potrebbe essere più adatta
2 mickburkejnr 07/26/2017
+1 per trovare un progetto. Anch'io sono uno sviluppatore e mentre faccio fatica a superare il mio burnout sto lavorando alla mia macchina. Ho scoperto che è più lontano dallo sviluppo del software che potrei ottenere pur essendo molto divertente. Mi spaventa il giorno in cui il progetto finisce, ma a quel punto dovrei essere comunque migliore.
4 Douwe 07/26/2017
Penso che questo sia un consiglio molto prezioso, ma mi manca una cosa semplice ma molto importante: Dormi abbastanza. OP never riprenderà never senza di essa.
3 user74614 07/26/2017
"Dormi abbastanza, OP non si riprenderà mai senza." Sebbene tu abbia ragione nel dire che il sonno è incredibilmente importante, il modo migliore per garantire una notte insonne è sentirsi sotto pressione e ansiosi. La mia esperienza è che una volta che ti togli da una situazione come questa e inizi a decomprimere, il sonno arriva abbastanza naturalmente a tempo debito. Diventa un segno di ripresa, che quindi supporta ulteriori miglioramenti. Non puoi force a dormire. Credimi ;)

HLGEM 07/28/2017.

La prima cosa che devi fare oggi è chiedere aiuto medico. Vai a parlare con uno psicologo del tuo esaurimento e chiedigli di metterti in disabilità a breve termine da 2 settimane a un mese. Hai un problema medico che devi risolvere. Nella mia esperienza, il tuo ufficio / manager non crederà mai che sei bruciato fino a quando non cercheresti un trattamento medico per questo. Avevo un terapista che mi diceva che dovevo prendermi un mese di ferie e l'ho guardato come se avesse tre teste, perché non potevo immaginare di potermi prendere un mese di pausa con tutto il lavoro. Ma dal momento che era medico, hanno dovuto lasciarmi fare e indovinare cosa, non è successo nulla di terribile come risultato. Parte della pressione da eseguire a questo livello ti viene messa da te, non dalla compagnia.

Mentre sei fuori, trascorri del tempo con la tua famiglia e trascorri del tempo da solo. Uscire nella natura e in nessun caso fare alcun lavoro a casa su un lavoro o un progetto di programmazione personale. Si tratta di una pausa dal lavoro al computer, la si utilizza solo per i social media, la scrittura o qualche hobby correlato alla programmazione come la fotografia. È davvero fondamentale non lavorare su alcun progetto di programmazione personale. Farlo potrebbe invalidare il tuo congedo medico.

Il prossimo è il triage del carico di lavoro. Chiedete al terapeuta di dichiarare che non è permesso a medici di lavorare straordinariamente per un certo periodo. Siediti con il tuo manager e modifica tutte le scadenze a quelle che possono essere soddisfatte in una settimana di 40 ore. Riduci le funzionalità richieste o trasferiscile in un'altra iterazione. Lavora solo sulle cose più importanti finché non assumono più persone.

Parte del motivo per cui stai bruciando è che non hai imparato a incorniciare un No di successo quando ti viene chiesto di lavorare troppo. È necessario respingere ogni scadenza, ogni richiesta di funzionalità, ogni nuovo progetto. Non accettare nuovi lavori senza un ritardo corrispondente per lavorare già nel tuo piatto. Avere una lista di priorità e mostrare loro tutte le cose che stai facendo quando chiedono di più. Poi insisti loro determinano quali cose rimuovere dalla lista se hanno bisogno di questo per avere una priorità.

La prossima cosa è non lavorare più di 40 ore a settimana tranne l'emergenza occasionale (e intendo una volta ogni 3-5 mesi). E una vera e propria emergenza che coinvolge sistemi di produzione che non funzionano, non un'emergenza finta di scadenza. Quasi tutte le scadenze possono essere estese. A lungo termine nessuno si ricorderà se l'hai consegnato il 12 luglio o il 5 agosto.

5 comments
6 user74614 07/26/2017
questa è una risposta eccezionale, ma penso che se l'OP ritorna su questo posto di lavoro, avrà bisogno di una strategia di coping per scongiurare la paura del "fallimento" per salvare il progetto (o la compagnia!). Questo tipo di preoccupazione (o "complesso dell'eroe") è spesso ciò che spinge le persone ad essere così coinvolte, e penso che il PO sarà seriamente in pericolo di ricaduta se questo aspetto non viene affrontato.
6 HLGEM 07/26/2017
@ user74614, il terapeuta dovrebbe affrontare questo.
axsvl77 07/27/2017
Questa è la migliore risposta. Step 1: Nota da parte di professionisti del settore medico per disabilità a breve termine. Passo 2: Riposati, ricollegati per 2-3 settimane. Step 3: Decidi cosa fare dopo.
SliderBlackrose 07/28/2017
Molto meglio delle dritte opzioni "I quit" delle altre risposte. A volte non è così semplice, e solo perché hai smesso qui non significa che sarai più felice altrove. È necessario un approccio calmo, ea volte è necessario connettersi con qualcuno (terapeuta, consigliere religioso, ecc.) Che non ha interesse per avere una visione chiara su di esso. Per quanto riguarda la scadenza, l'OP deve dire ai padroni che le scadenze rigide per una singola persona sono quasi impossibili, perché le questioni emergono sempre e preferireste tirare un buon prodotto invece che male.
HLGEM 07/28/2017
In questo caso, è meglio prendere la pausa e rimanere almeno abbastanza a lungo da imparare come incorniciare un no e farlo rimanere attaccato. Passare a un altro lavoro prima di farlo assicurerà che il burnout si ripresenti di nuovo in pochi mesi.

thelem 07/26/2017.

Sono d'accordo con tutte le risposte già pubblicate, ma volevo aiutarti a "sistemare" la tua azienda usando una citazione di Joel Spolsky, della fama di Stack Overflow:

Quando ero al lavoro su Excel 5, il nostro elenco di funzionalità iniziali era enorme e sarebbe andato molto oltre la pianificazione. "Oh mio!" Abbiamo pensato. "Queste sono tutte funzioni super importanti! Come possiamo vivere senza un wizard di macro editing? "

A quanto pare, non abbiamo avuto scelta e abbiamo tagliato quello che pensavamo fosse "fino all'osso" per rendere il programma. Tutti si sentivano infelici per i tagli. Per far sì che le persone si sentano meglio, ci siamo detti che non stavamo tagliando le funzionalità, le stavamo semplicemente rinviando a Excel 6.

Poiché Excel 5 era in via di completamento, ho iniziato a lavorare sulle specifiche di Excel 6 con un collega, Eric Michelman. Ci siamo seduti per esaminare l'elenco delle funzionalità di "Excel 6" che erano state inserite nella pianificazione di Excel 5. Indovina un po? Era la lista più scadente di funzionalità che potevi immaginare. Non valeva la pena di fare una di quelle funzioni. Non penso che nessuno di loro sia mai stato. Il processo di selezione delle funzionalità per adattarsi a un programma era la cosa migliore che avremmo potuto fare. Se non avessimo fatto ciò, Excel 5 avrebbe impiegato il doppio del tempo e incluso il 50% di funzionalità inutili che avrebbero dovuto essere supportate, per compatibilità con le versioni precedenti, fino alla fine dei tempi.

Il mio punto di essere, si sta attualmente lavorando 80 ore a settimana. È necessario arrivare a 40. Stabilire quali 40 ore di lavoro non verranno eseguite. Se ciò significa che quando un sistema minore si interrompe è inattivo per alcuni mesi, allora così sia. Questa è la responsabilità del tuo capo di assumere il lavoro di una nuova società senza assumere abbastanza personale, e le persone troveranno un modo per aggirarla.

Per fare un esempio concreto: la mia azienda sta attualmente attraversando una fase di scissione e sta quindi perdendo il nostro attuale sistema di gestione delle retribuzioni e delle ferie annuali. The de-merger has given the IT dept lots of tight deadlines, so they have chosen to prioritise setting up a new payroll system and have left us without a leave tracking system until they have more time available. The leave tracking system is important, but not as important as making sure everyone gets paid on time.

3 comments
3 alephzero 07/27/2017
One of my mentors at work had a shorter version of the Joe Spolsky story: "What do you do when you have 2 weeks work to do in 1 week?" The "work twice as hard and hope you don't hit any more problems" solution never works. A better algorithm: (1) Spend the first 4 days deciding which 95% of the work isn't worth doing. (2) Do the remaining 5% on Friday morning (at your normal pace, not twice as fast). (3) Start your weekend early, at Friday lunchtime.
Nebr 07/27/2017
The point is that the OP is overloaded with several critical tasks because he has to do the full-time jobs of several people. In this case, you quickly come to a point where you would have to cull critical issues, which is a no-go. This simply can't be resolved without new programmers being hired.
2 Mark 07/28/2017
Odds are, once you start working a strict 40 hours a week, you'll find that you've only got 45-50 hours of actual work; the extra 30-35 hours spent at work are the result of lost efficiency from being overloaded.

Sheldonator 07/30/2017.

You need to get the hell out of here as soon as possible.

I know this sounds rather blunt and makes it look like I haven't read anything about your ties with the company, and your will to make it work. L'ho fatto. And it's simply not even worth trying.

Burning-out is a very insidious process: if you are aware you are burning-out, it's already pretty late. At first, you acknowledge the workload, but you feel like you can handle it. Even better, it makes you more focused, and you really feel like you're giving everything. It feels good, until you realize you've locked yourself up into it, and even if you wanted to step off to catch your breath, you couldn't.

You are saying you're short changing your family. It's probably worse than you think, since they probably (still) support you and are trying not to let appear the fact that you've changed in a negative way. If you keep going like this, they might burn out from you, so to speak, and they will resent you. And it will make everything worse.

You're also saying you don't want to jeopardize your company by leaving. That's pretty loyal on your part, but you need to keep something very important in mind: What you are currently doing is not sustainable. You will fail at some point . You will become sloppier and sloppier in your work. You will start resenting your employer for this.

And someday, you won't show up. You'll be burnt to a crisp, and you won't be able to bear the thought of going to work and endure this madness a single more day. At this point, you might need several months of sick leave to be able to work again, you might burn bridges with your employer, and you will have "let your company down" no matter what. Trying to keep it afloat for a few weeks is not worth all of this. You're not strong enough to save the day by yourself and are just consuming yourself to make it last a bit more.

And even if you could make it to the next two months, it probably won't get better. Even if your company finds the resources to hire people (and I personally don't believe this is very honest on their part), you will be needed to get them up to speed. While doing what has become your usual workload. It is not going to end.

You need to use the energy you have left to plan your immediate future: get rest (as much as you can), and find another job. You can tell your employer ahead of time that you'll be leaving, but this really is the most you can do for them. You will do serious harm (maybe permanent damage) to yourself and your family if you don't put an end to this as soon as possible.

Io ci sono stato. I have lost friends because of this. Please quit.

1 comments
彼得名姓 07/28/2017
Nice comment! I've been there as well. I think a lot of people, esp the younger generation, think they can just endure insane hours and advance rapidly on the career ladder.

Sigal Shaharabani 07/27/2017.

This happens to many people, it happened to me 9 years ago.

I worked for a very big telecom company for 9 years, the project I was on has been closed and I joined a team in a different project knowing that I would eventually become the team leader, which did happen 3 months later.

The next 3 months were the worst in my life, the project was very big, behind schedule and everyone was just trying to keep the head above water and the blame as far away from them as possible.

I spent 14 hours a day in the office, most of it in meetings or on the telephone with other branches of the company abroad. At any time I had at least 200 unread emails, I worked on the weekends just to try to keep up with the unread emails, I couldn't see a movie with my boyfriend at the time, because I constantly had to leave the cinema to talk on the phone on the weekend. I was exhausted, I was irate, I was having meltdowns whenever anything didn't go according to plan.

After another meltdown a good friend told me that I need to decide what I want for myself and to take care of myself. When I came back from the weekend I stepped into my direct manager's office and told him that I've decided that I can't keep this up and I'm resigning from the company.

I ended up staying for another year in the company but in a different project and position. I left after almost 10 years in the company, I think I confused between-

  • Being interested, engaged and appreciated in my work
  • Being needed in my work

Nothing changed in the project after I left, but I know I could have never saved it from its problems because I was never given the tools to do that (when I asked for specific things I was denied).

Don't expect anyone to appreciate your sacrifice, ask for help and if you're not given this help - decide what's more important for you. Nobody will do this for you.


Rachel M 08/02/2017.

My husband went through an almost identical situation a few years ago (he's a software developer). He was stressed out for a while, then out of nowhere, just couldn't go on. He had trouble sleeping, trouble concentrating, and was absolutely miserable. I tried to be patient but I have to admit, it did put a strain on our marriage and our family life.

He also felt like he couldn't quit, that he couldn't take a break because his role was too important and there was no one to replace him. He ended up suffering from a minor heart attack as he pushed forward. I'm still bitter to this day about what his company and co-workers put him through; it was hard to watch him struggle like he did. My husband's a good, loyal, hard-working man, and his good heart was completely taken advantage of.

Just reading what you wrote filled me with sadness as I completely understand what you're going through. You have likely been pushed so hard that you're now in a full blown depression. You simply cannot continue this way. Also, please seek out medical assistance. This didn't happen overnight and it will take a bit of time to undo the damage that has been done to you.

Let me ask you a couple questions:

  1. If, as you say, you're so important to the company that they'd suffer greatly if you left, why are you the only one in this role? Why not have someone else that could support you and also serve as a backup in case anything happened to you?

  2. Will your company take care of your family if you get so sick (or worse) that you can't carry on?

Something has to change. I agree with the other answers that you should be looking for a new role, or at the very least, taking time off. This isn't about powering through or "being a man". It took my husband a few months before he started returning back to normal, to sleeping properly, etc. He used to go to sleep stressed out about his work and he'd wake up in the morning and immediately think about work. It is not the way to live life.

Please think of yourself and your family. Those are the people you're only responsible for. Your body and your mind are trying to tell you something, you have to be smart enough to listen.


SyntaxError 08/08/2017.

Find another job . Quit.

4 years ago, I was in your boat. My company had downsized (second round of layoffs) and we were all asked to do more. Then a couple of (smart) people quit, and the workload on us basically doubled. The company itself was in trouble, especially after one of our main clients went bankrupt and a significant portion of the contract was not paid.

I was good for a while; I felt happy to contribute and try to help save the company. Slowly, it started happening. I didn't even notice it at first. I was always anxious. I had trouble falling asleep, trouble waking up, and when I did wake up I was more tired than when I went to sleep.

I was very tense, and it was harder to focus on work. The more I pushed myself, the harder it became to complete tasks. The thing was, I always loved programming and I always felt blessed to work on something I mostly enjoyed. This joy was sapped out of my job first, then out of everything I enjoyed in my life.

My wife was the first to comment on it; she said that I was becoming miserable and miserable to be around. Those were harsh words, and they stung, especially since I felt I was doing what was necessary for my company and my family. In retrospect, she was 100% right.

Then it happened. One day, I woke up, ate breakfast, got dressed and just stood at the door. Then I couldn't take another step. I just started bawling my eyes out. I mean full on sobbing. I sat on the floor and just let it all out. Fortunately my son had already left for school so he didn't see his father go through it, but my wife saw it all. I was so embarrassed but I couldn't stop. I ended up calling in sick that day.

My wife wanted me to completely be away from my computer and phone . Go for a walk, take a long bike ride, maybe see a doctor. I was a mess, but I kept checking my emails. And as the requests came in, I became even more tense.

I saw a doctor the second day. He said it was a job burnout like yours. He said I need to take a vacation or else I could never get better. I let my company know that I needed a few more days off and why, even though at the time I felt embarrassed and weak.

My manager sent a very nice reply but in the very last line, he reminded me of upcoming deadlines and milestones that had to be met.

That very same day, I got 3 or 4 emails requesting help on tasks or small updates to a client's site. Then the next day I got more requests. Finally, I told my manager that I needed a couple of weeks fully off just to be able to recover. My sleep situation alone was getting worse and worse. I felt guilty that I was letting my company down.

When they emailed and called me with more tasks the next day, I knew I could never get rest.

I ended up quitting my job a few days later, especially at my wife's insistence. It took me months to recover but I'm so happy that I did.

Along the way I learned a few things about myself and what had happened.

Stress is normal, and a part of most jobs. I actually felt like I excelled under pressure. However, constant and unending stress and tension especially on your mind adds up overtime, especially if you don't take a break. It's made worse when your job starts creeping into your life, like mine did.

There comes a very definite point where chronic stress becomes a burn out. You'll be getting through your job and life one day and the next day you won't be able to go on. When this point is reached and it seems to be that you're there, stop immediately . Don't push yourself further.

You WILL NOT recover until you take time off. Full timeoff. Your mind and body need a break. It's not a suggestion. Even if you intend to stay with the company, any short term losses will pall in comparison to you not being able to function.

This seems to hit more people in IT and software development than most job sectors (nurses as well). I think people underestimate how stressful a job like programming is "Oh, you're just typing away at a computer". The reality is, you have to deal with so many issues, and are likely writing apps that are being viewed by hundreds or thousands of people daily, and once a release is made, if it's broken you can't do anything about it until it's patched and re released. You may also be responsible for writing components that are financially critical and if a third party library or service acts up, you're the one responsible for fixing it. People don't care that service XYZ stopped working, they just care that your app is no longer functioning as it should.

Finally, just some thoughts. Please let this be a lesson in the future. Put hard limits on what you can do and what you're willing to do. Take breaks. Work for a company that respects IT and its employees. If you were so crucial to the company why is there no backup plan in case you're no longer there? People quit or die everyday . Also, if they were going to be putting themselves in such financial peril, why would they buy the competitor? This makes me feel like your company is very badly managed and put increased profits above its people. You are not responsible for its downfall.

Please take care of yourself. It took me a few months to recover but I was helped by the support from my family and friends. Along the way I've met a few people who went through similar circumstances and one thing I've noticed is that pushing on just makes things worse. People have gotten strokes, heart attacks or nervous breakdowns from pushing on. Please don't. Reading through your question just brought back everything I went through and I have so many regrets. Jobs and money come and go. You get one life. Your kids need you. They are dependent on you. You need balance in your life. Please consider everything that everyone has said. Not one person is suggesting you keep doing this. I've bookmarked this question, please update us and let us know how you're doing and what you end up doing.

Also, the reason I wrote find another job and the crossed it out as that you need time off. You also won't do well in interviews if you're still exhausted.


Graham 07/26/2017.

One thing which hasn't yet been covered by other answers...

You say you're worried about jeopardising the company. Do you or your family members own shares in that company, or is your pay or bonus directly linked to the company's performance? In other words, if/when the financial situation turns around because of all the extra hours you worked keeping the place afloat, will you directly benefit financially from that?

If you are so crucial to the company that it will fold if you leave, then typically you should have a reasonable share in the company. This may not reduce the hours you have to work, but at least then you have a strong reason for doing it. It will be (partly) your company, not just the company which pays you a salary. If you're that crucial to the company, you have the owners/directors over a barrel when it comes to demanding this. And if they don't see you're that crucial to the company, that will tell you everything you need to know about how much they actually value you.

4 comments
8 Jan Doggen 07/26/2017
This is not something the OP needs to concern himself now; he has more important matters to deal with.
5 David Schwartz 07/27/2017
It's too late for those kinds of considerations. He's now at the point where he's not capable of working beyond normal hours with harming himself and his family. Burning out completely won't benefit anyone.
1 Graham 07/27/2017
What you both say is true enough. But it's not just from the POV of getting paid, it's from the POV of actually assessing "why are you doing this?" If you're doing it because you personally own the company (or a significant share in it), you have a stake in its success. Whatever you need to do may also be a question of what's best for the business (although burnout is not a good business decision). But if you're just an employee and all you're ever going to get for your efforts is an "attaboy", there's no point where "what's best for the business" should override what's best for you.
Prinz 08/08/2017
@Graham - You are very close to the real issue here - if the company knows the OP is working 7 days a week @ 70 - 80 hrs per week - THEY ARE TAKING ADVANTAGE OF HIM. He needs to quit or be compensated in a kingly fashion.

Related questions

Hot questions

Language

Popular Tags