Come funziona un alfabeto runico?

Xhark 07/30/2017. 1 answers, 1.089 views
religion vikings writing norse-mythology

Ad esempio, prendiamo l'alfabeto Younger Futhark . Come costruisci una parola? Ottenendo la prima lettera o fonema del nome di ogni runa? O hanno un significato contestuale?

1 Comments
3 Mark C. Wallace 07/30/2017
Questo sito ha qualche esempio: il Lord's Prayer è scritto su Futhark a metà della pagina. Puoi anche trovare utile il sito di ArildHauge .

1 Answers


andejons 07/31/2017.

Un alfabeto runico funziona come gli altri alfabeti: una runa corrisponde a uno o più suoni specifici. Le rune hanno davvero solo una differenza significativa: sono progettate per essere intagliate nel legno, il che significa che di solito hanno linee rette verticali o inclinate, ma nessuna o molto poche linee orizzontali e curve.

Tuttavia, poiché il Younger Futhark è stato menzionato specificamente, indicherò alcune caratteristiche speciali quando questo è usato per il vecchio norvegese:

  1. Le rune non sono raddoppiate. Il "dottir" ("daugther") scandinavo antico è scritto "dotir". Questo a volte funziona attraverso le parole: "runaR rista" ('carve runes') può diventare "runarista".
  2. In relazione a ciò, le parole non sono sempre separate da spazi. A volte, invece, vengono utilizzati altri segni oltre a uno spazio, ad esempio uno o due punti o croci.
  3. The Younger Futhark è, per qualche motivo sconosciuto e soggetto a speculazioni, in realtà non molto adatto al Vecchio Norvegese. Ci sono molte meno rune rispetto a suoni distinti, il che significa che alcuni suoni condividono una runa, come g e k, ou, o, y, ø ew. (l'Elder Futhark era in realtà un sistema migliore a questo riguardo).
  4. C'è una runa, la runa "R", che viene usata solo alla fine delle parole. Viene traslitterato su "R" per distinguere dalla runa "r" usata ovunque.

Per quanto riguarda altri significati, abbiamo nomi per le rune provenienti da fonti medievali o straniere e una certa conoscenza di come i valori sonori sono cambiati, il che ci ha permesso di ricreare i nomi e i significati originali. Tali significati sono molto comuni nei testi più lunghi, ma sembra che avrebbero potuto essere usati come iscrizioni magiche. Il loro uso principale sembra essere stato un aiuto alla memoria, così che la runa "i" è stata chiamata "is", "ice". Tuttavia, una stenografia era piuttosto comune, e persino si è insinuata nei testi scritti con l'alfabeto latino: la "m" runa, chiamata "uomini" era usata come una scorciatoia per "uomo" nei manoscritti medievali.

fonti

Sto basando la maggior parte di quanto sopra su Lars Magnar Enoksen's Runor .

5 comments
1 Xhark 07/30/2017
Te lo chiedo perché mi è stato detto che potevo tradurre ᛘᚢᚾᛁᚾ come "Muninn", il corvo di Odino. Ma mi sembra molto sospetto che la traduzione sia così semplice (prima lettera del nome di ogni runa). Grazie per la risposta
6 jwodder 07/30/2017
@ Xhark: un numero di alfabeti indica le loro lettere con parole che iniziano con quelle lettere. Per esempio, in greco: Ευκλειδης = e psilon, u psilon, k appa, l ambda, e psilon, i ota, d elta, ē ta, s igma = Eukleidēs (Euclide).
5 sgf 07/31/2017
@Xhark Non rimanere sbalordito dai nomi troppo - i nomi delle rune sono lì solo per dirti quale suono rappresenta ogni runa, non sono un significato intrinseco di essi o altro.
htmlcoderexe 07/31/2017
@sgf Il vecchio russo ha anche nominato lettere, dove la maggior parte dei nomi è solo una parola che inizia con la lettera, senza alcun significato rilevante. L'unica eccezione che mi viene in mente è Kher ("Хер", Х), che è il vecchio russo per una croce.
1 Gangnus 07/31/2017
@Xhark Non è translation , sta reading . I nomi sono tradotti solo se hanno una lettura diversa in un'altra lingua. Come Koeln in tedesco diventa Kolin in ceco. Nella maggior parte dei casi, i nomi sono letti, non tradotti.

Related questions

Hot questions

Language

Popular Tags