Bere alcool senza saperlo

MicroVision Co 08/22/2017. 5 answers, 4.291 views
five-precepts

Io e mio fratello abbiamo visitato questa pizzeria di recente e ha ordinato due succhi di mela. Ryder's Wild Apple per essere esatti. Ne ho bevuto un sorso e ha un sapore e un odore un po 'come l'alcol e ovviamente aveva il sapore della mela. Ma aveva quell'odore di birra. E poi ho visto solo l'etichetta 8,8%. E ho smesso di bere dopo.

Ho rotto il mio quinto precetto? Sono una persona che non prende il mio precetto molto alla leggera. Ma voglio sapere se ho rotto il mio quinto precetto o no.

1 Comments
Иво Недев 07/31/2017
Probabilmente trarrai beneficio da quanto segue: alcuni aceti contengono un po 'di percentile di alcol in essi.

5 Answers


Lanka 07/30/2017.

Did I break my 5th precept?

Per superare il quinto precetto, i seguenti four factors devono essere presenti e soddisfatti:

  • Mada-niyam: sostanze intossicanti.
  • Patu-kamyata-cittam: il desiderio di bere.
  • Tajjo vayamo: lo sforzo è fatto.
  • Pitappa-vesanam: gli ubriachi che si ubriacano passando per la gola.

Molto importante è il secondo fattore, vale a dire il desiderio di bere. Questo è anche noto come intention/volition (Cetanā) .

Se uno solo di questi fattori non è soddisfatto, il precetto è ancora intatto.

3 comments
BonnWarapol 07/30/2017
Pali non ha Mada-nīyasaññī, ma l'altro sikhkhāpada ha. Quindi, anche se la persona non sa "questo è Mada-nīya", ma quella persona vuole bere, quindi ubriacarsi. Sīla si è rotta. Il Cetana di questo sikkhapada è diverso dagli altri 4 sikkapada perché proprio questo sikkhapada è acittaka. Così in Vinaya pali ha scritto: "Bhikkhu ha infranto il precetto pacittiya, anche se pensa che non sia alcol, mentre beve (majje amajjasaññī pivati, āpatti pācittiyassa)". Il commento ha anche lo stesso commento come pali. Vedi: Vinaya Surāpānasikkhāpada Pali. suttacentral.net/pi/pi-tv-bu-vb-pc51
m2015 07/30/2017
Questi quattro fattori sono uguali per tutti i precetti?
Lanka♦ 07/30/2017
@ M2015. No, non lo sono, ma sono di natura simile. Comune a tutti i precetti, è che l'intenzione / volontà deve essere presente. Visita questo sito e verranno mostrati tutti i fattori per tutti e 5 i precetti.

BonnWarapol 07/30/2017.

Il tuo quinto precetto non si è rotto perché l'alcol non è abbastanza per far sorgere la tua coscienza non salutare dopo aver bevuto.

Questo precetto ha 4 elementi da fare. Hai già fatto gli ultimi 3 elementi, tranne il primo "Mada-niyam - intossicanti". (Patu-kamyata-cittam - chanda da bere, chanda non è desiderio, e hai chanda da bere qualsiasi cosa in quel bicchiere).

La mia risposta è molto diversa dalle altre perché ho deciso questo da tutte queste condizioni:

  1. pali includeva anche amajjasaññī (innocente di quella bevanda).
  2. il commento diceva "deve essere rotto da una coscienza non salutare", ma gli elementi della sikkhapada non hanno Madanīyasaññī.
  3. Anche questo sikkhapada non è incluso in 10 akusalakammapatha. Ma è in 5 sikkhapada, che può permettere alle persone di andare in niraya.

Quindi il modo per rompere questo precetto dovrebbe essere la coscienza non salutare, che sorge dopo aver bevuto, a causa di questo bere. E quella coscienza non salutare deve essere fatta anche su qualcuno akusalakammapatha.


Blake Walsh 07/31/2017.

Direi che se smetti di bere qualcosa nel momento in cui ti rendi conto che contiene alcol, allora stai seguendo il quinto precetto, poiché il punto del precetto è quello di tenerti lontano dai problemi derivanti dall'intossicazione e dalla dipendenza.

Da una rigida prospettiva di legalizzazione delle regole è un po 'ambiguo attorno all'intenzione. Alcuni commenti sostengono che è sufficiente intending to drink qualcosa che happens to contain alcohol . Altri sosterrebbero che tu hai intending to drink alcohol . Entrambe le interpretazioni hanno il potenziale per essere problematiche: se bevi qualcosa non sapendo che contiene alcol e ubriacarti puoi andare a fare cose stupide, quindi non sapere chiaramente non va bene. Ma prendere questa logica troppo lontano può causare paura e paranoia e aumenta i problemi nella tua vita invece di ridurre i problemi. E l'argomento contrario solleva problemi con l'ignoranza intenzionale.

In questi casi di ambiguità è bene ricorrere al buon senso: è ragionevole assaggiare qualcosa per vedere se è sicuro mangiare / bere; è meglio controllare in anticipo, ma nessuno dovrebbe avere una previsione perfetta né essere paranoico. Anche l'idea di "infrangere" i precetti è un po 'fuorviata, i precetti non sono magicamente purificanti, sono utili indicazioni su come dovresti vivere se vuoi evitare alcuni seri problemi nel tuo futuro e creare una base stabile per la pratica. Anche se pensi di averlo rotto un po ', è sufficiente che tu abbia deciso di fare meglio in futuro.

1 comments
AnoE 07/31/2017
In che modo l'ignoranza intenzionale funziona in questa circostanza?

Kauva Aatma 07/31/2017.

Permettetemi di adottare un approccio diverso a questo.

A volte rabbrividisco per l'approccio meticoloso e deliberato che vedo da molti nel buddismo. Molto più esigente di quanto avrei mai potuto giustificare puramente da un canone che è stato tramandato di bocca in bocca per 500 anni. Questo NON vuol dire che alcune delle interpretazioni (come Nanavara Thera) siano sbagliate - - solo che il loro approccio potrebbe essere un po 'più impegnativo del necessario.

Tutti sembrano affrontare questa domanda da una prospettiva che in occidente chiamiamo "diritto penale". Come avvocato della difesa criminale, ho affrontato questi incidenti da decenni e il sistema di giustizia penale ha centinaia di anni e milioni di casi definiscono ulteriormente questo concetto che chiamiamo intento (Cetana).

Ad esempio - la descrizione di 4 fattori necessari per violare il 5 ° precetto scritto da Nanavera Thera. Nell'ovest questo è ciò che chiamiamo intento criminale e viene insegnato agli avvocati che frequentano la facoltà di giurisprudenza. Il mio punto qui è che stiamo esagerando inutilmente andando così in profondità. Non è così complicato.

Sei un bevitore di alcol? Come risultato di questo incidente, ti chiameresti consumatore di alcol? Ricorda la ghianda. Non siamo definiti dalla nostra condizione in un dato momento della nostra vita. Questo è troppo lineare. Se STIAMO intenzione di etichettare in questo modo, almeno lo facciamo con un tratto predominante e non con un singolo incidente. Questo è l'approccio filosofico chiamato "utilità" ed è anche il più razionale. È ciò a cui pensiamo quando consideriamo l'equità fondamentale.

Non puoi vivere la vita essendo così esigente. È tutto sull'equilibrio. Le linee che definiscono entrambi i lati NON sono chiaramente disegnate - è tutto grigio invece che nero o bianco. Ecco dove abitiamo normalmente. Nel grigio. Quindi nel grigio in cui le linee sono vaghe esaminiamo l'intero contesto e non solo un incidente. Ancora una volta chiedo: sei un consumatore di alcol?

No. Un incidente non ti rende un bevitore di alcol. La tua colpa lo dimostra immediatamente. Se volessi controllarti, direi "ma dovresti cercare la perfezione". Questo non è il mio intento però. Il mio intento è di alleviare le tue preoccupazioni e rimuovere il problema dalla tua mente. Vedi come ho quasi preso un'altra direzione? L'intento conta e lo prendiamo dal contesto. Continua a sforzarti. Il percorso è difficile.


Arturia 07/31/2017.

Qual è la paura di romperlo comunque? Non è come commettere un peccato nel cristianesimo. I precetti sono solo comportamenti suggeriti per aiutarti lungo il percorso. Forse hai bisogno di smettere di preoccuparti di questo e guarda quanto sei legato all'idea di mantenerli. Personalmente, adoro un buon bicchiere di vino che conosco e poi. Credo che sia sano con moderazione. Non sono un monaco e non ho intenzione di vivere una vita di ascetismo. La vita va goduta e secondo me il buon vino fa parte di questo. Rilassare.

Related questions

Hot questions

Language

Popular Tags